Più libri Più liberi 2016

Dal 7 all’11 dicembre vi aspettiamo alla Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria Più libri Più liberi 2016.

Scoprite le nostre presentazioni:

Giovedì 8 dicembre ore 11 – Sala Turchese

Presentazione dell’edizione di pregio di Il Misantropo di Molière

Partecipano Renato Benvenuto, Filippo La Porta, Paola Morelli, Giuseppe Scaraffia.

Il Misantropo di Molière in una traduzione di Renato Benvenuto virtuosisticamente fedele alla metrica originaria (versi alessandrini e rima baciata).

La densa introduzione di Michele Mari sottolinea l’aspetto nobile e tragico, per niente grottesco o caricaturale, del personaggio. Forse la pièce più congeniale alla lettura, meno teatrale di Molière — che pure tante volte la recitò sul palcoscenico — capace di sfidare l’ipocrisia universale del genere umano in società.
L’opera è arricchita da dieci disegni in tecnica mista inediti del grande pittore e illustratore Emanuele Luzzati.

Venerdì 9 dicembre ore 12 – Sala Rubino

Presentazione di Canone 2030

Simonetta Sciandivasci intervista massimo Arcangeli, Paolo Di Paolo, FIlippo La Porta, Francesco Longo, Gabriele Pedullà, Gilda Policastro, Alessio Vaccari

Canone 2030 si pone una domanda semplice e molto complessa allo stesso tempo: quali libri italiani resteranno nel 2030, a darci conforto nell’anno in cui comincerà una piccola era glaciale? Abbiamo chiesto a dodici critici di indicarci le opere che formano un canone del presente, quelle cui si dà un valore particolare ed esemplare (si tratta di opere di narrativa con una sola escursione nella poesia), e poi, appena distaccato, abbiamo chiesto a un filosofo – il tredicesimo – di compiere la stessa operazione per la sua disciplina. Ne esce una selezione tendenziosa, a volte polemica, che comprende Tabucchi, Piperno, Pecoraro, Vinci, Saviano, Tedoldi e alcuni autori semisommersi, oltre a qualche affondo critico acuminato (su Ferrante e Lagioia). Un canone personalissimo, accanto ai mille altri che oggi si possono, legittimamente, ipotizzare. Un’idea forte di letteratura con cui confrontarci.

Aspettiamo i nostri lettori e i visitatori della Fiera al nostro stand T02, scopri qui il programma completo della fiera