Mostrando 1–20 di 22 risultati

  • Copertina di La strategia della giraffa

    La strategia della giraffa

    Cambiare orizzonte nel lavoro – e non solo 16,00

    La strategia della giraffa

     

    «Sono da sempre profondamente convinta che ciascuno possa portare un proprio contributo al benessere comune, che un individuo solo possa fare la differenza, che ogni persona sia rilevante e piena di potenzialità che vanno solo fatte emergere e messe in luce».

    16,00
  • Histoire du soldat

     

    Per la prima volta in italiano, il copione originale di un capolavoro del teatro musicale del Novecento.

    Luca Micheletti, uomo di lettere e di teatro che più ha più volte lavorato sull’Histoire du soldat, pubblica ora la traduzione italiana del copione del ’18 mai più rappresentato da oltre un secolo, svelando prospettive inedite su un classico contemporaneo che non smette di stupire.

    Ascolta la presentazione al Museo della Scala

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Paradiso per due

    Giotto e Dante, dalle pecore alle stelle Prosegui sul sito del rivenditore

    Paradiso per due

     

    Una coincidenza spazio-temporale perfetta unisce Dante e Giotto. Nati a distanza di un paio d’anni e nel raggio di poche miglia, sono gli indiscussi protagonisti di una rivoluzione: grazie a loro, l’individuo torna al centro della scena, consapevole della propria avventura umana.

    Non è un caso che la Divina Commedia e gli affreschi della cappella degli Scrovegni nascano in parallelo: con la loro sonora, avvolgente energia, i due “benedetti toscani” ci offrono, in una lingua chiara, espressiva e diretta, una grandiosa fiducia nelle capacità di ogni uomo e di ogni donna. E ci aprono la strada di un mondo nuovo.

    Dall’autore di Eterni ragazzile vite parallele di due giganti che, affacciati insieme sulle soglie del Trecento, spalancano le porte della modernità.

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Copertina di "Il trasloco felice" di Ludovica Amat

    Il trasloco felice

    Manuale di sopravvivenza Prosegui sul sito del rivenditore

    Il trasloco felice

     

    Il trasloco è considerato un trauma dalla maggior parte delle persone che vi si cimentano, in questo libro Ludovica Amat prova a ribaltare la prospettiva facendo del trasloco un percorso quasi iniziatico per migliorare la propria esistenza.

    Il trasloco felice è un vero e proprio manuale di sopravvivenza in cui l’autrice, fanatica praticante di quello che definisce nomadismo urbano, ci aiuta a pianificare il nostro trasloco, alternando regole disciplinate e facili da seguire a racconti tragicomici dei suoi innumerevoli traslochi. Un libro in cui si parla anche di musica, tempo, tesori e fate, intervallato da ventitré racconti di persone che hanno affidato a Ludovica Amat la memoria del proprio trasloco straordinario, dagli anni ’30 fino ai tempi di Covid.

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Copertina di Libera il futuro

    Libera il futuro

    Quindici lezioni dal digitale per migliorare il nostro mondo Prosegui sul sito del rivenditore

    Libera il futuro

     

    Le certezze e il bisogno di certezze sono il principale ostacolo che imprigiona il nostro futuro nei limiti del passato e ci impedisce di vivere il mondo come potrebbe essere.

    In un intreccio di ricordi, libri, viaggi, film, storytelling, esercizi e design thinking, Mafe de Baggis propone un metodo per affrontare problemi personali e sociali nato dall’esperienza fatta in trent’anni di vita in rete, innamorandosi, lavorandoci, facendo amicizia, discutendo e scuotendo tantissimo la testa. “Abbiamo rotto Internet e possiamo aggiustarla” è una delle conclusioni, purché accettiamo di dover mettere in discussione quello che crediamo di sapere.

    Ci lamentiamo sempre della velocità della tecnologia. Ma se invece di spaventarci ci fermassimo a riflettere ci sorprenderemmo a pensare in un modo diverso, che tiene insieme il web e la natura, la realtà sensibile e quella digitale, la mente e il corpo. E ci rende più agili, più flessibili, più leggeri. Si chiama digital mindset e ha cambiato il mondo in cui viviamo. Ma noi, che cosa abbiamo imparato?

    Guarda il TedX di Mafe de Baggis: “Rammendare internet”

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Cerchi di capire, prof

    Un dialogo tra generazioni Prosegui sul sito del rivenditore

    Cerchi di capire, prof


    Di che parliamo, quando parliamo di giovani? Come vivono l’università, il lavoro, le relazioni con gli adulti? Avere vent’anni oggi è così diverso da tanti anni fa?

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Copertina di Eterni ragazzi

    Eterni ragazzi

    Raffaello e Mozart, due vite allo specchio Prosegui sul sito del rivenditore

    Eterni ragazzi

     

    Raffaello come non l’avete mai sentito. Mozart come non l’avete mai visto.

    Eterni ragazzi ripercorre le impressionanti analogie fra Raffaello e Mozart, precocissimi figli d’arte, allevati dai rispettivi padri in piccole ma esigenti corti signorili, entrambi dotati di memoria formidabile e apparentemente capaci di produrre la propria arte con totale e invidiabile naturalezzaIn queste pagine, lievi e appassionate, il talento dei due giovani ed eterni maestri dialoga attraverso i secoli in un arioso intreccio di canto e controcanto, lasciando affiorare dalla storia la loro classicità.

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Copertina di Hybrid

    Hybrid

    Postumano e mutazione della specie Prosegui sul sito del rivenditore

    Hybrid

     

    «L’umanità sogna di oltrepassarsi proprio quando sente di essere sull’orlo di una catastrofe».

    Al postumano (o transumano) ci siamo già arrivati: cibo geneticamente modificato, protesi di nuova generazione, tecnologie riproduttive, clonazione… Tutto questo può essere visto sia come felice opportunità (con nuove straordinarie forme di soggettività, aperta anche verso gli animali) sia come cupa distopia (l’incubo di una intelligenza artificiale in grado di governare il mondo senza di noi).

    Un gruppo di scienziati e umanisti ci guida nelle profondità del problema e delle sue implicazioni bioetiche, lasciando poi a noi la scelta: sgomenti o entusiasti?

     

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Gli angusti limiti del politicamente corretto

     

    Gli angusti limiti del politicamente corretto evidenzia alcune delle incongruenze prodotte dal pensare secondo le rigide griglie di posizioni ideologiche codificate, che si rivelano particolarmente inadeguate davanti a fenomeni connessi all’arte e alla libertà di espressione.

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Copertina di Esplorare il silenzio

    Esplorare il silenzio

    Prosegui sul sito del rivenditore

    Esplorare il silenzio

     

    «Non basta stare zitti. Occorre uno scopo, una strategia, una volontà. Non per negare la comunicazione, ma per espanderla».

    Si può parlare con il silenzio? Che ruolo ha il silenzio nella società contemporanea? Quali orizzonti apre alla letteratura e alla poesia, alla natura e alla scienza, alla psicoanalisi e all’antropologia, al cinema e al teatro, alla musica e alla linguistica? Quando è una scelta consapevole, il silenzio ci conduce al dialogo inteso come ascolto, come contrappunto fecondo di pieni e di vuoti. Perché il silenzio è il linguaggio dei sentimenti e delle passioni forti, è un potente strumento di relazione autentica, indispensabile alla comunicazione. Offre al ritmo quotidiano dell’esistenza il ristoro di una pausa, la dimensione del mistero, il privilegio di potersi fermare. Per andare più a fondo, più lontano.

    Con saggi di Massimo Canevacci, Franco Farinelli,  Giorgio Ieranò, Massimo Kaufmann, Giuseppe Maffei, Carlo Migliaccio, Raul Montanari, Franca Parodi Scotti, Andrea Pirovano, Alberto Schön, Manuela Trinci.

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Cover Gli ultimi giorni di Maometto

    Gli ultimi giorni di Maometto

    Prosegui sul sito del rivenditore

    Gli ultimi giorni di Maometto

     

    «Un rivoluzionario ritratto-inchiesta».

    La Lettura del Corriere della Sera

    Medina, lunedì 8 giugno 632. Il sole accecante infiamma l’orizzonte, ma il calore di questa giornata sembra persino clemente se paragonato alla febbre che consuma il corpo di Maometto. Poche ore dopo il Profeta esalerà il suo ultimo respiro. Intorno a lui, i suoi compagni più stretti, i fedeli della nuova religione tremano, oppressi dal timore che sia arrivato il momento dell’Apocalisse.

    Qual è la malattia che l’ha ucciso? E perché due giorni dopo la sua morte nessuno ha pensato a seppellirlo? Nel racconto dettagliato dell’avvenimento più misterioso della storia dell’Islam, Hela Ouardi, esplora le antiche fonti che hanno descritto l’avvenimento, rivelando un altro volto del Profeta, un uomo minacciato da più parti, indebolito dalle rivalità interne. Il ritratto di un uomo in carne e ossa, libero dalla visione ideologica che ne influenzerà l’immagine in futuro, uno studio accurato e documentato che si legge come un romanzo.

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Libro Di cosa stiamo parlando

    Di cosa stiamo parlando?

    Le frasi e i tic della lingua quotidiana Prosegui sul sito del rivenditore

    Di cosa stiamo parlando?

    Un airbag contro l’invadenza aggressiva del linguaggio comune

    Da sempre la conversazione quotidiana è caratterizzata da modi di dire che, volta a volta, esprimono lo spirito del tempo. Solo alcuni di essi sopravvivono darwinianamente e si riadattano alle nuove epoche: come il sempreverde “fico” o “figo”, inalterato dagli anni ’60 ad oggi. Nulla di cui scandalizzarsi. Non bisogna farsi censori del lessico e, se qualcuno dice “un attimino”, pazienza. Però mai come oggi, nella nostra società che ha rilanciato anche attraverso i social network la chiacchiera, quelle interiezioni hanno generato un inquinamento verbale che ha soprattutto la funzione di riempire il vuoto.

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Longevità di un’impostura: Michel Foucault

     

    Foucault è ancora intoccabile?

    Michel Foucault è considerato il più grande filosofo francese del suo tempo, un autore di culto che a decenni dalla morte viene ancora indicato come uno degli intellettuali più influenti della nostra epoca. Non sono mancate critiche al suo lavoro ma il pamphlet di Jean-Marc Mandosio, oltre a riesaminare l’eredità lasciata dall’autore di Le parole e le cose e Sorvegliare e punire, mette alla prova la coerenza tra la condotta e il pensiero di Foucault, mostrando come le sue teorie siano state orientate spesso da semplice convenienza.

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Lavorare sfianca

     

    Ozio creativo per imparare l’arte del vivere

    Gli autori si fanno interpreti e portavoce di una corrente eretica che valorizza l’ozio, il gioco, la creatività, l’eros, la vita frugale. Che non demonizza certo il lavoro, ma ne predilige l’aspetto sacro, il fare poco e bene, sottraendosi alle logiche di potere e al denaro come unico valore dell’esistenza. Il pensiero anarchico e il cristianesimo evangelico sono i fari guida del libro.

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Un quinquennio per nulla di Éric Zemmour

    Un quinquennio per nulla

    Prosegui sul sito del rivenditore

    Un quinquennio per nulla

     

    Dall’autore de Il suicidio francese, un saggio provocatorio, irritante, scorretto, rivelatore.

    Il quinquennio di Hollande è sfociato nel sangue. Con una macchia di un rosso vivo indelebile. Gli attentati contro Charlie e l’Hyper Cacher di Vincennes, e il massacro del Bataclan, annunciano l’inizio di una guerra civile francese, o peggio europea, e la grande sfida lanciata dall’islam alla civiltà europea sulla sua terra d’elezione.

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Libro Canone 2030 di Massimo Arcangeli

    Canone 2030

    Una scommessa sulla letteratura italiana Prosegui sul sito del rivenditore

    Canone 2030

     

    Quali libri italiani resteranno nel 2030, a darci conforto nell’anno in cui comincerà una piccola era glaciale? Abbiamo chiesto a 12 critici di indicarci le opere che formano un canone del presente, quelle cui si dà un valore particolare ed esemplare, e poi, appena distaccato, abbiamo chiesto a un filosofo – il tredicesimo – di compiere la stessa operazione per la sua disciplina.

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Copertina di L'uomo nudo

    L’uomo nudo

    Prosegui sul sito del rivenditore

    L’uomo nudo

     

    Sono chiamati i big data. Li detengono Google, Apple, Facebook o Amazon, i giganti del digitale che succhiano miliardi di dati della nostra vita attraverso internet, gli smartphone e i dispositivi connessi. Il controllo delle nostre esistenze si verifica a tutto vantaggio di una nuova oligarchia mondiale. Per i big data la democrazia è obsoleta, come pure i suoi valori universali. Se li lasciamo fare diventeremo domani “uomini nudi”, senza memoria, programmati, sotto sorveglianza. È ora di agire.

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • IL Suicidio Francese di Éric Zemmour

    Il suicidio francese

    Nuova edizione Prosegui sul sito del rivenditore

    Il suicidio francese

     

    Éric Zemmour, giornalista, saggista e conduttore televisivo, ripercorre i quarant’anni che sono seguiti alla morte del generale de Gaulle, interrogando il mondo della politica ma anche dell’economia, della letteratura, del cinema e perfino della musica.

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Libro 12 Apostati di 12 critici

    12 apostati

    12 critici dell'ideologia italiana Prosegui sul sito del rivenditore

    12 apostati

     

    Esiste un pensiero critico nel nostro paese? 12 microsaggi si misurano in modo impietoso con mitologie e icone della cultura italiana, evitano la deriva di un pensiero debole, riaffermano la necessità di liberare verità da ideologia e mode.

    Prosegui sul sito del rivenditore
  • Copertina di Il giardino delle delizie

    Il giardino delle delizie

    ovvero L'inganno democratico Prosegui sul sito del rivenditore

    Il giardino delle delizie

     

    Il giardino delle delizie, ovvero L’inganno democratico si interroga su come e attraverso quali scivolamenti logici le Dittature Utopiche Totalitarie del secolo scorso si sono infiltrate nella nostra presunta Democrazia con la loro follia ideologica travestita da politicamente corretto.

    Prosegui sul sito del rivenditore