Brescia città aperta

Reportage da una capitale di cultura
Da (autore)Marco Archetti

 

La cultura non è ciò che sei. La cultura è ciò che sei grazie agli altri, ciò che hai accolto, è la pluralità in te, il mondo intero concentrato nella tua singolarità. Per questo la città non può essere percepita solo come un prolungamento della casa o come luogo in cui tuteliamo noi stessi. La città è invece – soprattutto – il contrario: il luogo in cui incontriamo qualcos’altro o qualcun altro, certi che questo rapporto non ci tradirà.

Autore: Marco Archetti
Prezzo Cartaceo: 15 €
Prezzo eBook: 7,99 €
Data di uscita: 15/06/2023
Formato: 13 x 21 cm
Pagine: 160
ISBN: 9791254560327
ISBN ebook: 9791254560372

Leggi la descrizione completa →
Leggi la rassegna stampa →

15,00

Reset

Che cosa trasforma un insieme di edifici e persone in un cantiere di identità e appartenenza?

In un reportage realizzato alla vigilia di Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023, Marco Archetti dialoga con Stefano Karadjov, direttore di Fondazione Brescia Musei, Gian Mario Bandera, direttore del Centro Teatrale Bresciano, e Umberto Angelini, sovrintendente del Teatro Grande, per raccontare una “capitale di cultura” attraverso le istituzioni che ne costituiscono l’ossatura.

Un esempio virtuoso di coralità, collaborazione e capacità di aprirsi a un dialogo proficuo tra loro e con la comunità, col territorio e col proprio tempo.

Viva e presente, e non meno centrale nel racconto, Brescia, che ha saputo cambiare ed evolvere, nutrire nuove forze creative e stabilire un rapporto sempre più profondo con chi la vive. Non si tratterà, quindi, del racconto di tre “visioni” in un luogo astratto, ma di tre persone che stanno lavorando a un progetto, credendo in ciò che rappresentano.

Non una natura morta con istituzione, dunque, ma una natura viva di uomini, donne, storie, passioni e fertili contiguità, in una città piena di ambizione e spinta innovativa, capace di farsi modello.

L’autore

Marco Archetti è nato a Brescia nel 1976. Ha scritto dieci romanzi, tra cui Una specie di vento (Chiarelettere 2018), opera corale che racconta le storie private delle otto vittime della strage di piazza Loggia, e La luce naturale (Mondadori 2023). Nel 2019 ha scritto La parola giusta, spettacolo coprodotto dal CTB e dal Piccolo Teatro di Milano, interpretato da Lella Costa con la regia di Gabriele Vacis. Nello stesso anno ha firmato un adattamento teatrale de La storia di Elsa Morante per la regia di Fausto Cabra. È autore di una lezione-spettacolo su Primo Levi (patrocinata dal Centro Internazionale di Studi Primo Levi e trasmessa, nel 2020, dall’Ambasciata italiana in Svizzera) intitolata In piena luce. Insegna alla Scuola Holden di Torino e all’Accademia Laba di Brescia. Collabora stabilmente con il quotidiano “Il Foglio”.

Appuntamenti

Ultimi eventi | Eventi

Presentazione di “Brescia città aperta” a Librixia

Area Meeting Agrobresciano - Librixia Piazza della Vittoria, Brescia

Presentazione di Brescia città aperta a Librixia Sabato 23 settembre alle ore 11, a Librixia, la fiera del libro di Brescia, si terrà la presentazione di Brescia città aperta di […]