Prossime Uscite

Milano adagio

Teresa Monestiroli

Esiste un modo diverso di vivere Milano, più sereno e a passo d’uomo, entrando nei monumenti dalla porta laterale, inciampando in incontri inaspettati, a spasso tra i cortili, lungo il naviglio, dentro a un quadro.
Milano Adagio è un viaggio che sceglie un ritmo diverso, una passeggiata da aneur fra oasi culturali e gastronomiche, tra chiostri e caffè, alberi e panchine, orti, sale cinema e abbazie. Il filo conduttore è l’adagio urbano, il piacere di dedicarsi del tempo nel vortice di una grande città. Come? Con una mappa dell’anima che sveli luoghi dove ascoltare il silenzio, scoprire il profumo dell’erba, mangiare un pasticcino per sentirsi felici. E ascoltare gli “adagi” preferiti di alcuni protagonisti della storia e della cultura di Milano.
Il libro si rivolge sia ai milanesi che vogliono cambiare passo, offrendo una selezione di consigli pratici e di indirizzi, sia ai turisti che vogliono uscire dalle rotte più battute.

 

In uscita novembre 2019

prezzo 15 €

Una scuola senza muri

Laura Bosio

Come Giacobbe che combatte fino all’aurora con l’angelo, così i migranti attraversano il mare in una lacerante ricerca di salvezza, di vita, di identità. Un’identità che noi diamo per scontata, ma che loro sono costretti a conquistarsi inseguendo con fatica le parole per esprimerla.
Una delle più apprezzate scrittrici di oggi, Laura Bosio, indaga con sguardo libero nelle nostre incertezze, spalanca orizzonti su un mondo in cui ogni giorno si alzano muri, si fomentano pregiudizi, si coltivano rabbia e disprezzo verso chi ha attraversato il buio di una lunga notte per cominciare di nuovo.
In queste pagine, intrecciando le storie dei suoi allievi emigrati con echi della letteratura e dell’arte, dipana i fili di una trama che ci parla di umanità, di dialogo, di incontri inaspettati.

 

In uscita novembre 2019

prezzo 14 €

Hybrid

Filippo La Porta

Al postumano (o transumano) ci siamo già arrivati: cibo geneticamente modificato, protesi di nuova generazione, tecnologie riproduttive, clonazione…
Tutto questo può essere visto sia come felice opportunità (con nuove straordinarie forme di soggettività, aperta anche verso gli animali) sia come cupa distopia (l’incubo di una intelligenza artificiale in grado di governare il mondo senza di noi).
Sull’aggrovigliata questione del postumano – tra ingegneria genetica, tecnologie dell’informazione, robotica – si sono formati due partiti opposti: scientisti ottimisti e umanisti pessimisti. Per i primi, tra i quali troviamo anche femministe, mistici, filosofi, siamo alla vigilia di un ulteriore stadio della evoluzione, e la tecnologia ci potrà liberare dalla malattia, dal corpo e perfino dalla morte. Per i secondi ci troviamo alla ne della civiltà umanistica, e l’uomo stesso rischia di diventare antiquato, per certi versi superfluo.
Un gruppo di scienziati e umanisti ci guida nelle profondità del problema e delle sue implicazioni bioetiche, lasciando poi a noi la scelta: sgomenti o entusiasti?

 

In uscita novembre 2019

prezzo 14 €